Milano, ragazza muore di meningite: profilassi su 150 studenti della Statale

Share

Milano, ragazza muore di meningite: profilassi su 150 studenti della Statale

Per verificare se il tipo di meningite che ha ucciso Flavia Roncalli è lo stesso del meningococco di tipo C che colpì l'altra studentessa a luglio, al Niguarda sono in corso esami specifici. Entrambe, infatti, frequentavano lo stesso laboratorio universitario.

Sono state sottoposte a profilassi precauzionale 120 persone per la morte di una studentessa di chimica dell'università statale di Milano avvenuta ieri all'ospedale Niguarda a causa della meningite.

La giovane era stata ricoverata nella mattina di martedì e si pensava che il suo malessere fosse dovuto ad una gastrointerite. E' anche vero che sono passati mesi e il periodo del contagio è di 10 giorni quindi al momento non ci sono elementi per dirlo. I medici hanno, però, ritenuto che questi due episodi non possano essere correlati, tanto che non è stata avviata la procedura di profilassi. Ma secondo gli esperti dell'ATS, non ci sarebbe alcun nesso (anche se si stanno comunque analizzando i campioni di meningite delle due giovani). La morte di Flavia Roncalli, la ragazza di 24 anni deceduta mercoledì all'ospedale Niguarda, ha comunque dato il via all'operazione prevenzione.

Due casi di meningite batterica a distanza di quattro mesi e due studentesse di 24 anni morte. E' quanto ha confermato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, contattato al telefono: "Si tratta di una prassi normale, siamo all'interno della fisiologica annuale sia rispetto ai casi, sia rispetto ai decessi: ogni anno noi abbiamo circa trenta o quaranta casi e una decina di decessi".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.