Lazio, parla Biglia: "Non penso al rinnovo, voglio vincere questo Derby"

Share

Lazio, parla Biglia:

"Vogliamo vincere, in tanti non ci siamo ancora riusciti".

Lucas Biglia è una pedina fondamentale dello scacchiere di mister Inzaghi, che più volte ha espresso la propria stima nei confronti di quello che considera uno dei migliori centrocampisti in attività.

Il capitano biancoceleste, poi, risponde al portiere giallorosso Szczesny che in un'intervista ha dichiarato che la Roma è più forte: "Si vedrà sul campo chi è più forte, finora hanno un punto più di noi ma in Italia può succedere di tutto, lo abbiamo visto con la sconfitta della Juventus domenica". Il derby avremmo meritato di vincerlo in diverse occasioni, ma la Roma è una squadra forte e bisogna stare attenti fino all'ultimo minuto. Stiamo facendo bene, ma conterà quello che faremo domenica in campo. "Confido nei miei compagni e non nella direzione arbitrale, non mi interessa chi arbitrerà la partita".

TIFOSI - "Continuiamo così, hanno dimostrato più di quanto ci aspettassimo e speriamo di ringraziarli in campo". "Io ho fiducia dei miei compagni, dagli arbitri non mi aspetto nulla". Vogliamo migliorare il terzo posto di due anni fa Giocare il derby da capitano è particolare. Maledizione nella maledizione, il primo anno che arrivò a Roma (stagione 20134-2014) fu costretto a saltare sia la sfida di andata che quella di ritorno: la prima per il solito infortunio al polpaccio, mentre a ritorno fu beffato da un giallo rimediato una settimana prima a Verona contro il Chievo (unico ammonito di quella partita per la squadra biancoceleste) che gli costò la squalifica. Speriamo di vedere oggi tutti i tifosi così da ringraziarli domenica in campo. "Avere la curva piena sarebbe davvero importante". "Vogliamo continuare così, ma i tifosi hanno fatto dei gesti che non ci aspettavamo".

Tifosi. "Sono molto importanti per noi".

Proposta non gradita dal giocatore, sul quale dunque potrebbe avventarsi definitivamente l'Inter, che lo cerca da tempo e ora potrebbe raggiungerlo già a gennaio. Sappiamo che non sarà una partita normale.

Si vince più con il cuore o con la testa? "Difficile vincere una partita così importante giocando male".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.