Lazio, Biglia pensa solo al derby: "Rinnovo? Non ci penso"

Share

Lazio, Biglia pensa solo al derby:

"Certo, lo abbiamo dimostrato fino ad adesso". Questa è una partita diversa, ma varrà sempre tre punti. Vogliamo vincere. A volte avremmo meritato di più, mentre l'ultimo ha portato una brutta sconfitta. Abbiamo tutti la voglia di riscattarci. E' una partita diversa perché giochiamo contro i nemici della città, siamo forti e siamo una squadra compatta. Giocheremo con il veleno negli occhi e con tutto ciò che ci sta chiedendo l'allenatore.

RINNOVO - Il centrocampista argentino non si sbilancia sulla telenovela legata al rinnovo del suo contratto: "Non ci penso, abbiamo una cosa più importante davanti". Per quanto riguarda i club, invece, è un match che non ha paragoni, è uno dei derby più importanti al mondo. "Abbiamo un incontro, quando arriverà vedremo cosa sarà meglio per tutti". Sul campo ho imparato che le partite finiscono dopo l'ultimo minuto di recupero. "Ho fiducia nel mister e nei compagni, possiamo fare bene". Il campo dirà chi è più forte. "Conta la mentalità del gruppo".

Poi sugli obiettivi della squadra biancoceleste in questa stagione e se questa Lazio sia la migliore nella quale abbia giocato finora: "È una bella Lazio che sta facendo un buon lavoro e sta portando buoni risultati". Il patron biancoceleste sta cercando di convincere Biglia a firmare il prolungamento, ma se l'intesa non dovesse arrivare la cessione sarebbe l'unica alternativa percorribile. "Vogliamo continuare così, ma i tifosi hanno fatto dei gesti che non ci aspettavamo". In molti nello spogliatoio hanno voglia di vincere - ha spiegato Biglia in conferenza stampa dal centro sportivo di Formello - perchè ancora non hanno vinto la stracittadina.

L'obiettivo è ambizioso: "Vogliamo migliorare il terzo posto di due anni fa: per riuscirci abbiamo bisogno dei nostri tifosi, sarebbe bello vedere l'intera Curva piena durante il derby, ci darebbe tanto coraggio". Li abbiamo ringraziati, speriamo di rivederli oggi qui e di ringraziarli domenica in campo. Lo stadio pieno è un uomo in più soprattutto consocendo i tifosi laziali, che sono di cuore. "Mancano 6 mesi da qui alla fine, speriamo di averli sempre alle nostra spalle". Vogliamo vincere, conta come arriviamo alla partita a livello psicologico. "Serve cuore e testa per vincere, questa è una gara che significa molto per noi e per i tifosi". Personalmente ho tanto bisogno di vincere una partita del genere con la fascia sul braccio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.