Imu e Tasi, pagamento saldo entro il 16 dicembre

Share

Imu e Tasi, pagamento saldo entro il 16 dicembre

Si avvicina il 16 dicembre 2016, giorno in cui scade il termine ultimo per il pagamento del saldo Imu e Tasi. Ma pagano sia Imu che Tasi i proprietari di una prima casa rientrante nella categoria degli immobili di lusso, e i proprietari di immobili, di seconda casa, case in affitto, uffici, negozi, capannoni, terreni (ma non tutti) e bisognerà pagare la restante metà di quanto già versato per l'acconto di giugno, senza alcuna differenza, se il proprio Comune ha lasciato invariate le aliquote.

Il Ministero fa un esempio chiaro: se un Comune ha deliberato l'aliquota Tasi dell'1 per mille per una determinata categoria di immobili che l'anno prima invece godeva di esenzione, la delibera deve essere considerata illegittima, perché va contro la disposizione del blocco degli aumenti di imposte e tasse: quel fabbricato deve rimanere esente anche per il 2016.

Di seguito alcune delle domande poste all'amministrazione finanziaria da contribuenti, operatori professionali, associazioni di categoria e soggetti che realizzano i software per il calcolo dei tributi, in merito alla corretta individuazione delle aliquote applicabili per il versamento della seconda rata dell'Imu e della Tasi per l'anno 2016 e le relative risposte fornite dal Mef. Il pagamento de saldo può essere effettuato con modello F24 o con bollettino postale entro il 16 dicembre 2016. Sul sito internet del Comune di Lissone, nella sezione Finanza e Tributi e alla pagina http://www.comune.lissone.mb.it/IUC-2016, sono attivi i calcolatori on line IMU e TASI 2016.

Come verificare le condizioni di validità della delibera comunale IMU e TASI?

.

Imu e Tasi: quali aliquote bisogna seguire? Non sono inoltre valide le nuove aliquote approvate dai Comuni per il 2016 se gli atti sono stati approvati oltre il 30 aprile 2016 o pubblicati online oltre il 28 ottobre 2016. Ai fini della verifica circa la sussistenza di un eventuale aumento rispetto al 2015, è possibile, infine, nell'ambito della medesima interrogazione, confrontare le aliquote determinate per il 2016 e quelle vigenti nel 2015 attraverso la consultazione delle relative delibere.

Le altre Faq sono consultabili qui.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.