Generali, via libera del CdA alla conversione dei bond MPS

Share

Generali, via libera del CdA alla conversione dei bond MPS

Questa mattina è arrivato anche l'ok della Consob al prospetto informativo relativo alla conversione dei bond per un valore nominale di 4 miliardi di euro. Un'operazione propedeutica al lancio di un aumento di capitale fino a 5 miliardi. Il periodo di adesione all'offerta avrà inizio dalle 14 del 28 novembre 2016 e terminerà alle 16 del 2 dicembre 2016, salvo proroga. La data di pagamento dell'offerta sarà stabilità successivamente alla chiusura del periodo di adesione. Molto dipenderà dalle decisioni degli investitori istituzionali, in particolare gli hedge fund, che andranno a vagliare i rischi di un'operazione molto complessa. Il Sole 24 Ore riporta un ammontare investito pari a 400 milioni di euro che porterebbe la compagnia triestina a detenere una quota del 7%-8% del capitale di Banca Monte Paschi. Nel documento il congelamento dei profili Mifid allo scorso settembre, e l'impegno di mantenere nei confronti dei clienti un atteggiamento non proattivo, astenendosi dal raccomandare o consigliare l'adesione all'offerta.

Per il piccolo risparmiatore c'è il trade-off fra aderire alla conversione e assumersi il rischio azionario e non aderire con il rischio che il complesso della ricapitalizzazione non vada a buon fine e ci sia il bail-in.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.