Vino: corpo forestale, a padova sequestra falso amarone della valpolicella (2)

Share

Vino: corpo forestale, a padova sequestra falso amarone della valpolicella (2)

Nei giorni scorsi in Veneto la Guardia Forestale aveva scoperto un traffico di vino Amarone falso messo in vendita in occasione del Black Friday.

Nella giornata del 25 novembre è arrivata al culmine l'indagine del Comando di Verona del Corpo Forestale dello Stato che, dopo un'intensa attività di intelligence, ha portato al sequestro di ingenti quantitativi di Amarone della Valpolicella contraffatto in uno dei punti vendita di Padova di una catena della grande distribuzione.

La catena di supermercati Auchan ha intanto richiamato tutti i lotti di Amarone Classico della Valpolicella 2008 "Argento" perché si tratta di un prodotto contraffatto.

Le bottiglie "incriminate" sono quelle del vino da 750 ml, con codice EAN 80028936000644, e prive di data di scadenza perché non prevista.

Il Bursôn si è così imposto, nel giudizio del pubblico che alla cieca ha degustato tutti e cinque i vini, nei confronti di: Barolo DOCG dell'Azienda Sordo Giovanni di Castiglione Felletto (CN), Amarone della Valpolicella DOCG dell'Azienda Monte Tondo di Soave (VR), Taurasi DOCG del Viticoltore Terredora Di Paolo di Montefusco (AV), Nobile di Montepulciano DOCG della Fattoria Palazzo Vecchio di Siena.

Il Comando Provinciale di Verona ha comunicato che dai primi accertamenti di laboratorio gia' eseguiti sul vino sequestrato non sussiste alcun pericolo per la salute pubblica.

Le indagini, tuttora in corso, mirano ad individuare le responsabilita' all'interno di una vasta rete criminale estesa sul territorio nazionale: le attivita' investigative hanno infatti visto la collaborazione dei Comandi provinciali di Venezia, Padova, Brescia, Modena, Vicenza, Roma e Taranto. Proseguono le indagini al fine di individuare i responsabili dei reati.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.