Terremoto: nuovi crolli a Pievebovigliana, un malore

Share

Pieve Torina, Fiordimonte e Pievebovigliana i comuni più vicini all'epicentro. Oltre 105 scosse di terremoto (di magnitudo non inferiore a 2) sono state registrate dalla mezzanotte tra Marche, Umbria e Lazio.

La scossa di 4.8 ha avuto ipocentro a soli 8,4 km di profondità. Sono in corso controlli dei Vigili del fuoco. Oltre a quella dell'1.35, alle 3.38 la terra ha tremato con magnitudo 3.2 ed epicentro a Ussita (Macerata).

Tanta paura fra gli sfollati, ormai più di 20 mila nelle Marche. Lo dice all'ANSA il sindaco di Pievebovigliana Sandro Luciani, in un primo bilancio dei danni fatti dalla scossa della notte scorsa.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.