Scoperta una seconda piramide all'interno del tempio Maya

Share

Scoperta una seconda piramide all'interno del tempio Maya

Una matrioska si nasconde dentro alla piramide Maya di El Castillo a Chichen Itza, nella penisola dello Yucatan in Messico.

La prima piramide, secondo il parere di Renè Chavez, che coordina il gruppo di scienziati, sarebbe stata costruita fra il 550 e l'800 d.C, nella fase della cosiddetta civiltà maya pura, è infatti solo a partire dal secolo VII che si registrano tracce dell'influenza di altre culture del Messico centrale.

Giacomo Talignani su Repubblica scrive che i ricercatori hanno scoperto che la costruzione è composta da tre piramidi.

Chichen Itza lo sviluppo del complesso archeologico
Chichen Itza lo sviluppo del complesso archeologico

Due anni fa, gli esperti della Unam avevano stabilito che il celebre tempio, dedicato al dio-serpente piumato, era stato eretto sopra un cenote, cioè una grotta sotterranea di acqua dolce, ma ora si è scoperto che in realtà la prima struttura costruita su di essa era molto più piccola, e molto più antica.

La scoperta è stata fatta attraverso la tecnica tomografica, che permette di ricostituire il volume dell'interno di un edificio. Una matrioska in stile Maya è stata scoperta dagli archeologi messicani a Chichen Itza, fra le più importanti città dell'antica civiltà dello Stato dell'America Centrale. La scelta potrebbe essere dettata da condizioni di deterioramento o cambiamenti di leadership della comunità. "E non è detto che siano altre stanze segrete".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.