Savona, sciopero lavoratori Tim Spa: presidio davanti all'Unione Industriali

Share

Savona, sciopero lavoratori Tim Spa: presidio davanti all'Unione Industriali

Per contrastare la posizioni dell'azienda sono state indette due prime iniziative di sciopero per domani 29 novembre e mercoledì 30. La mobilitazione è accompagnata da una serie di presidi territoriali che in città sono previsti davanti alla sede di Tim in via Medaglie D'Oro dalle 15 alle 17. Lo sciopero, che si articolerà negli ultimi 90 minuti di ogni turno di lavoro, è stato indetto per molteplici motivi.

Le motivazioni che hanno portato allo sciopero possono essere lette all'interno di una nota recapitata ai vertici aziendali, che recita: "E' la prima volta nella storia delle relazioni sindacali che Tim decide di rescindere un contratto integrativo".

"A ciò si aggiungono le decisioni dell'AgCom che a breve potrebbe determinare pesanti ricadute occupazionali anche in Toscana, grazie alla liberalizzazione della manutenzione della rete che darà carta bianca all'appalto e al subappalto senza regole, soprattutto in termini di diritti dei lavoratori e di qualità del servizio".

"Invece di investire e sviluppare il mondo delle TLC e dell'ICT si tarpano le ali alle professionalità presenti e l'unica scelta è esternalizzare attività al minor costo, con danni evidenti sulla qualità del servizio" - dicono ancora i sindacati.

TIM ha deciso in modo unilaterale di disdettare il contratto aziendale nazionale in vigore dal 2008 che riguarda 45.000 lavoratori.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.