Matera. Truffa 4mila euro ad anziana, arrestato napoletano

Share

Matera. Truffa 4mila euro ad anziana, arrestato napoletano

Spesso è la condizione di solitudine della persona che favorisce i truffatori: le persone anziane con pochi amici e scarse relazioni sociali, con minore prontezza di riflessi o minor conoscenza dei fenomeni di truffa possono essere ingannate con maggiore facilità. All'interno dello spazio espositivo, gli uomini dell'Arma hanno potuto illustrare alcune delle più importanti indicazioni utili a prevenire l'odioso fenomeno delle truffe in danno di persone anziane.

Il metodo è stato messo in atto dai due arrestati con maestria e dovizia di particolari, essendo state "studiati" precedentemente i movimenti e le abitudini delle vittime. La vittima consentiva l'ingresso nella sua abitazione offrendole ospitalità. In un caso, ad esempio, l'anziana viveva con il marito affetto da una grave disabilità fisica; in altre due circostanze vivevano completamente da sole. In altre situazioni avrebbero fermato le vittime per strada presentandosi come appartenenti alle Forze dell'ordine e offrendogli di accompagnarle a casa: durante il tragitto gli rubavano catenine d'oro o portafogli.

IL PRIMO risale al 5 settembre scorso. Successivamente la donna anziana si è accorta che le due catenine non si trovavano nel borsellino, qa questo punto interveniva MOSCIARO ( che fino a quel momento aveva svolto le funzioni di "palo") il quale riferiva alla vittima che l'avrebbe aiutata nella ricerca delle catenine, simulando di avvisare i suoi parenti al fine di tranquillizzarla. Dopo che l'anziano si sarebbe seduto sul sedile posteriore il 39enne gli avrebbe preso il portafoglio che teneva nel borsello appoggiato sul sedile della vettura.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.