Italia, Calenda: incentivi fiscali da manovra 17 miliardi in 2017

Share

Italia, Calenda: incentivi fiscali da manovra 17 miliardi in 2017

Il fiscal compact va rivisto perché è evidente che non funziona più, soprattutto sul lato degli investimenti. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, nella video intervista trasmessa al convegno EY 'Accelerare x competere x crescere' riferendosi a Industria 4.0 e sottolineando che "e' un modo nuovo di fare politica industriale, finisce l'era degli incentivi a bando e nasce l'era degli incentivi fiscali che sono di natura orizzontale e non risentono di velleita' dirigistiche". "E' chiaro poi, che l'effetto sarà diluito in quanto si tratta di ammortamenti degli investimenti che si spalmano nel tempo". "Si costruisce una società che va avanti e si costruisce con l'incremento degli investimenti pubblici e privati che vanno considerati fuori dal Patto di stabilità". Nessuno lo sta rispettando. Diverso è il discorso delle aree bianche, quelle nelle quali l'investimento è a carico dello Stato grazie ai bandi Infratel che, però, sono finiti sotto la lente della giustizia amministrativa per i ricorsi presentati da Telecom e Fastweb: una prima risposta è arrivata oggi dal Tar del Lazio, che deciderà direttamente nel merito il ricorso di Fastweb il prossimo 14 dicembre. Inoltre, sull'ipotesi di un superammortamento per gli investimenti in banda ultralarga nelle aree cosiddette grigie, dove lo stato non può intervenire in maniera diretta per sostenere lo sviluppo della fibra, Calenda ha spiegato: "Abbiamo dato una grande attenzione alle aree bianche ma sono cruciali le aree grigie dove c'è il 70% delle imprese. Stiamo ragionando su cosa si può fare per incentivare l'offerta".

"Stiamo valutando la possibilita' di considerare una parte di questi investimenti nel super ammortamento. Le aree grigie sono il pezzo che realmente cambia il sistema produttivo italiano".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.