Gentiloni, 140 militari in Lettonia nei prossimi mesi

Share

Gentiloni, 140 militari in Lettonia nei prossimi mesi

Saranno inviati in Lettonia i militari del contingente italiano impegnato nella missione decisa dalla Nato ai confini con la Russia.

Le rivelazioni di Stoltenberg arrivano in concomitanza con il 65esimo anniversario del Nato defense college e a 50 anni dal trasferimento della sede a Roma.

Ma il dialogo e il ristabilimento della legalità internazionale rimangono centrali, e a questo proposito si sono raggiunti traguardi importanti: "la convocazione del consiglio Nato - Russia ha rappresentato un passo nella giusta direzione e ci auguriamo che tale filo non venga spezzato, auspicando che la Russia voglia seriamente collaborare in questa direzione". "L'Italia ha sempre dato un contributo all'impostazione di un rafforzamento dei nostri assetti difensivi nei paesi del Nord e dell'Est dell'Alleanza". Si tratta di una presenza 'simbolica' di quattromila unita' complessive. Secondo la NATO la forza armata serve a mostrare che "ci siamo e siamo uniti" e che "abbiamo una difesa forte che garantisce la deterrenza", mentre "vogliamo tenere aperto il dialogo" con il Cremlino. L'ex premier norvegese ha annunciato che, sempre nel 2018, "l'Italia sarà nazione guida nel Vjtf", la Task Force di azione ultrarapida, la "punta di lancia" in grado di intervenire in cinque giorni in caso di emergenza sulla frontiera Est. "Non è mancato chi ha assimilato le frizioni dell'ultimo periodo a un ritorno alla 'guerra fredda'". Il messaggio è 'Difesa e dialogo'. La rotazione dei battaglioni è uno stratagemma per non violare l'accordo del 1997, in base al quale la Nato si è impegnata con la Russia a non collocare soldati in via definitiva nelle ex Repubbliche sovietiche o appartenenti alla sfera comunista: i contingenti, cioè, non saranno fissi nei 4 Paesi. Vedo però cosa fa la Russia. È il vecchio sistema, il sistema di Yalta in cui le potenze si spartivano l'Europa. Ma, ha detto con forza il presidente della Repubblica, "nessuno può riportare indietro la storia".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.