Astigiano denunciato per sexextortion: aveva messo in rete video hard casalinghi

Share

Astigiano denunciato per sexextortion: aveva messo in rete video hard casalinghi

"Sex-extortion", vale a dire il ricatto con la minaccia di diffondere immagini intime. L'attività d'indagine ha preso avvio dalla denuncia presentata da una trentenne astigiana rimasta vittima dell'estorsione.

La donna aveva notato all'improvviso un aumento di richieste di amicizia sui social (più di 800) accompagnate da apprezzamenti di natura sessuale e, talvolta, di proposte di incontro. La ragazza aveva deciso di contattare direttamente l'amministratore del gruppo per porre fine alla gogna virtuale, senza però alcun successo.

La ragazza, prima di essere informata della pubblicazione del filmato, era stata messa in allarme da un amico che le aveva inspiegabilmente detto "bello il video", dopo di che attraverso una ricostruzione a mente è riuscita a scoprire colui che aveva pubblicato il video. La ragazza è stata anche avvicinata da due persone che le hanno tentato di estorcere denaro. I poliziotti della Sezione Postale di Asti, supportati dai colleghi del Compartimento Polizia Postale di Torino, hanno poi proceduto alla perquisizione locale e informatica a carico del soggetto, rinvenendo un'ingente quantità di materiale archiviato, sequestrando vari supporti su cui gli investigatori effettueranno ulteriori analisi tecniche.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.