Vietato abbandonare i cani in giardino, rischio multe fino a 2000 euro

Share

Vietato abbandonare i cani in giardino, rischio multe fino a 2000 euro

Insomma si configura il reato di abbandono di animali quando il nostro amico a 4 zampe viene dimenticato in giardino o in casa o in qualsiasi altro luogo senza che quindi gli siano fornite le attenzioni di cui necessita per il benessere psico-fisico.

La decisione finale della Corte di Cassazione conferma dunque la pena di 2.000 euro di multa, rigetta il ricorso e condanna il ricorrente anche al pagamento delle spese processuali affermando che "costituiscono maltrattamenti, idonei ad integrare il reato di abbandono di animali, non soltanto quei comportamenti che offendono il comune sentimento di pietà e mitezza verso gli animali per la loro manifesta crudeltà, ma anche quelle condotte che incidono sulla sensibilità psico-fisica degli stessi procurando loro dolore e afflizione".

L'uomo vive a Thiene, in provincia di Vicenza.

Da oggi non sarà più possibile lasciare il proprio cane da solo in giardino, è questo sostanzialmente quanto emesso dalla Cassazione che ha emesso una sentenza secondo la quale lasciando il proprio cane da solo in giardino, si rischia una multa dal valore di quasi 2 mila euro.

Infatti il cane non trascorreva semplicemente del tempo in giardino, come può avvenire normalmente, ma viveva in un luogo distante dall'abitazione, con poche occasioni di passare del tempo in compagnia del padrone. Il proprietario del cane tuttavia ha provato a giustificarsi sostenendo che le colpe fossero del fratello perché il cane si trovava presso di lui e che in ogni caso solo un veterinario avrebbe potuto fare una diagnosi medica.

La terza sezione penale della Cassazione con la sentenza n. 36866/2016, ha quindi confermato la condanna a 2mila euro di multa per il reato previsto dall'art. 727 c.p. L'accusa èaggravata dal fatto che l'uomo aveva talmente trascurato l'animale da non rendersi neanche conto delle condizioni in cui versava. Gli ermellini hanno così contestato al padrone "l'omessa prestazione di cura e assistenza, dovuta a un comportamento di trascuratezza colposa".

A prescindere da questo che è un caso limite i cani non vanno lasciati in giardino, come se avere uno spazio recintato bastasse a farli stare bene, tutt'altro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.