Pes 2017, omaggio al Napoli: c'è l'urlo della Champions

Share

Nella seconda giornata della fase a girone di Champions League, il Napoli travolge i portoghesi del Benfica; risultato finale 4-2.

A missione ormai ampiamente compiuta, i padroni di casa si 'rilassano' (un po' troppo) e i portoghesi ne approfittano per rendere più 'umano' il passivo: errore in disimpegno di Jorginho, il neo entrato Gonçalo Guedes salta in velocità Maksimovic, poi Reina e deposita in rete (71').

Prima ancora della continuità con la quale sta trovando il gol, dalla Serie A alla Champions, quello che impressiona di Milik è come sia riuscito così in fretta ad entrare nel cuore dei napoletani. Nella ripresa il Napoli dilaga: al minuto 51 Mertens raddoppia con una magistrale punizione, su cui nulla può Julio Cesar e, tre minuti dopo, Callejon si procura un calcio di rigore subendo fallo dal portiere brasialiano; sul dischetto va Milik che segna il 3-0. Trema il Napoli al 10′: Grimaldo sfonda sulla sinistra e, complice l'infortunio di Albiol (dentro Maksimovic, all'esordio), arma il sinistro di Mitroglu, bravo Reina a respingere. Gli azzurri sono primi nel girone, con 6 punti, per il pareggio tra Besiktas e Dinamo Kiev, che hanno impattato sull'1 a 1. Di quest'ultima si occuperà Mediaset Premium, detentrice dei diritti esclusivi di tutte le partite di Champions League.

Ecco le dichiarazioni del tecnico dei lusitani Rui Vitoria: "Siamo abituati, anche il nostro è uno stadio pieno che ci fornisce grande intensità". Milik strozza il tiro, agevolando l'intervento di Julio Cesar, sull'altro fronte Reina e Hysaj respingono con affanno l'incursione di Mitroglou. Il pubblico ci ha dato una grande mano. Al 20′ arriva il primo gol azzurro grazie ad un colpo di testa di Hamsik. In mediana torna Allan titolare al fianco di Jorginho e Hamsik, così come in attacco Milik e Mertens faranno accomodare in panchina Gabbiadini e Insigne nel completare il tridente d'attacco con Callejon.

L'inizio di secondo tempo del Napoli è esplosivo: in meno di un quarto d'ora la squadra di Sarri va in gol altre tre volte e di fatto chiude la partita.

BENFICA (4-4-2): Julio Cesar; Almeida (dal 37′ s.t. Gomes), Lindelof, Lisandro, Grimaldo; Semedo, Fejsa, A. Horta (dall'11' s.t. Salvio), Pizzi; Mitroglou, Carrillo (dal 22′ s.t. Guedes).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.