Pensioni, Poletti: "Governo al lavoro su Ape social"

Share

Pensioni, Poletti:

Il ministero del Lavoro ha comunicato che: "Per completare gli gli approfondimenti sulle materie al centro del confronto in atto", l'incontro tra Governo e sindacati sulle pensioni è stato rinviato al pomeriggio del 27 settembre. Limite che finora è risultato invalicabile. "Abbiamo fatto un buon lavoro e la ricalendarizzazione dell'incontro consentirà un approfondimento ulteriore", ha spiegato ieri il responsabile del Lavoro. Oltre a Giuliano Poletti erano presenti il rettore del Bo Rosario Rizzuto, Serena Sorrentino (segretaria generale Fp Cgil), Marco Bentivogli (segretario generale Fim Cisl), Giorgio Santini (Senatore PD) e Gessica Rostellato (deputata Pd). Che ha specificato: "Una settimana in più può tornare utile". La proposta dei sindacati sull'anticipo della pensione ai lavoratori precoci è semplice: concedere loro un bonus di 3 o 4 mesi per ogni anno di lavoro svolto prima dei 18 anni. In questo caso si tratta di ammorbidire le norme che regolano il pensionamento di questi soggetti, e di dare risposte ad altre categorie come edili, macchinisti, maestre d'asilo e infermieri di sala operatoria che aspirano ad un trattamento simile. "Per gli esodati ed i lavoratori in condizioni di disagio:" Riteniamo indispensabile che l'ottava salvaguardia sia quella definitiva, anche perché le risorse sono già state stanziate.

L'altro punto ancora da definire in dettaglio riguarda i lavori usuranti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.