Paralimpiadi: muore ciclista iraniano

Share

Paralimpiadi: muore ciclista iraniano

Bahman Golbarnezhad, ciclista paralimpico iraniano di 48 anni, è morto in seguito a un drammatico incidente durante una gara su strada. Il Comitato Paralimpico Nazionale dell'Iran e il Comitato Paralimpico Internazionale hanno annunciato la morte del ciclista. Secondo le prime ricostruzioni, Golbarnezhad era caduto con la sua bici finendo fuori strada in una delle discese del percorso e riportando un grave trauma cranico. Golbarnezhad è caduto sul finale della sua prova, colpendo il cranio su una pietra.

Trasportato subito in ospedale, l'atleta che stava partecipando alle Paralimpiadi non ce l'ha fatta ed è morto proprio durante il tragitto verso la struttura clinica di Barra da Tijuca, in ambulanza. In serata, dopo alcune ore di silenzio, il Comitato paralimpico iraniano ha ufficializzato la notizia della morte dell'atleta. La sua classe - la C4-5 - è destinata ad atleti che presentano difficoltà a controllare il manubrio e con tono muscolare definito lieve. Mercoledì si era classificato 14° a cronometro. Attualmente è in corso al villaggio atleti di Rio una cerimonia per commemorarlo.

Bahman Golbarnezhad lascia la moglie a cui avrebbe voluto dedicare la medaglia d'oro. La gara di sabato è stata vinta dall' Olanda, con Daniel Abraham che si è aggiudicato il primo posto, al secondo posto Brasile, con Lauro Chaman, Italia al terzo con Andrea Tarlao.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.