Meningite, risponde alla terapie il bimbo ricoverato al Meyer

Share

Meningite, risponde alla terapie il bimbo ricoverato al Meyer

Un bambino di tre anni è stato ricoverato al Meyer di Firenze dopo aver contratto il virus da meningococco di tipo "C". "Il rapido ricovero all'ospedale di Empoli ed il trasferimento all'Ospedale Meyer di Firenze, e soprattutto il fatto che il bambino fosse vaccinato dal 2014 per il meningococco C sono riusciti a fermare il diffondersi dell'infezione". Secondo l'ospedale il vaccino è stato comunque efficace visto che ha evitato una situazione ancora peggiore che avrebbe potuto portare a conseguenze anche tragiche.

"Come e' noto, in una minima percentuale di casi - si legge in una nota - i vaccini possono non garantire la totale immunita' dalle malattie".

L'Unità funzionale di Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell'ASL Toscana Centro - zona di Empoli - ha immediatamente attivato le procedure per la profilassi, e sta sottoponendo a copertura antibiotica le persone, peraltro già individuate, che negli ultimi otto giorni hanno avuto contatti stretti e ravvicinati con il bambino. Si ricorda che a scopo cautelativo e solo per maggiore sicurezza la profilassi dei contatti dovra' essere eseguita anche se e' gia' stata effettuata la vaccinazione contro il meningococco C.

All'UFC Igiene e Sanità Pubblica, via dei Cappuccini 79 - Empoli: - telefono 0571704822 o cell.

Il bambino si trova attualmente ricoverato in via precauzionale in terapia intensiva, ma la sua situazione clinica è stabile e, al momento, tranquillizzante. "Questo pero' non significa che vaccinarsi sia inutile".

Un bimbo di tre anni, residente a Fucecchio (FI), è stato ricoverato d'urgenza all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze per sospetta meningite da meningococco C, diagnosi poi confermata. "Non vorrei sentire dalla Regione la solita tiritera dell'emergenza imponderabile e delle scorte esaurite perché non si poteva prevedere".

Share


© . Tutti i diritti riservati.