Maltempo Puglia, linea ferroviaria interrotta tra Lecce e Bari per 5 ore

Share

Maltempo Puglia, linea ferroviaria interrotta tra Lecce e Bari per 5 ore

Tre famiglie residenti all'altezza dell'incrocio fra via Buonarroti e via Pisacane, nel centro di San Pietro Vernotico, hanno dovuto affrontare le stesse problematiche segnalate martedì, perché per l'ennesima volta il canale di scolo sotterrano dell'acqua piovana, ancora intasato, è tracimato. Sono tre le linee ferroviarie bloccate dalla pioggia torrenziale.

Sempre a causa del maltempo, ci sono disagi per allagamenti anche lungo la strada statale 16 Adriatica e sulla statale 89 Garganica. L'ultimo violento nubifragio nella notte, con la pioggia battente che ha provocato non pochi disagi agli abitanti del capoluogo salentino e di alcuni comuni limitrofi. Chiusa anche la linea Barletta-Spinazzola a causa dei fango e dei detriti. Allagato il piazzale della stazione ferroviaria e alcune auto sono state sommerse dall'acqua. Un muro alto circa due metri che crolla sotto la spinta dell'acqua, nei pressi di Villa Nazareth, sulla provinciale che collega Ostuni a Villanova. I tecnici di RFI intervenuti sul posto stanno monitorando costantemente la istuazione e sono pronti a ripristinare delle condizioni di sicurezza non appena sarà tecnicamente possibile.

Durante l'interruzione è stato attivato un servizio di bus sostitutivi tra Lecce, Brindisi e Fasano e tra Barletta e Spinazzola.

Purtroppo però il maltempo ha causato interruzioni sulla linea ferroviaria nelle tratte Lecce-Bari, Barletta -Spinazzola e Foggia-Potenza.

Coinvolti complessivamente 22 treni: 12 regionali cancellati o limitati nel percorso e 10 treni a lunga percorrenza con ritardi fino a quattro ore. Difficolta' alla viabilita' nelle campagne per la presenza di detriti sulle strade allagate e danni a strutture e macchinari. Il traffico su strade e ferrovie è tornato regolare ma si fa la conta dei danni provocati dalle forti piogge e dagli allagamenti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.