Corea del Nord, Kim Jong-Un: il piano per ucciderlo

Share

Corea del Nord, Kim Jong-Un: il piano per ucciderlo

Secondo l'agenzia di Stato KCNA, il leader Kim Jong-Un, che ha assistito al lancio nella base di Sohae, nell'ovest del Paese, ha chiesto di andare avanti con altri test per consentire al Paese di "possedere satelliti geostazionari da qui nel giro di qualche anno". Truppe speciali sarebbero pronte ad entrare in azione e uccidere il leader nemico. Il ministro non ha elaborato ulteriormente la sua risposta, ma essa rappresenta chiaramente un avvertimento diretto contro la leadership della Corea del Nord.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Gli appelli Onu a inviare aiuti per il momenti non hanno avuto molto effetto. La devastante alluvione è stata definita da PyongYang "il peggior disastro" dalla seconda guerra mondiale. Secondo diverse fonti, Pyongyang starebbe infatti preparando il lancio di un nuovo missile a lungo raggio. I media di stato nordcoreani hanno diffuso le immagini sorridenti di Kim.

I rapporti tra le due Coree, quindi, non solo sono tesi (e questo non è una novità) ma, se possibile, sono ancora più in bilico al punto che la Corea del Sud ha escluso ogni tipo di aiuti per le zone alluvionate della Corea del Nord (138 morti, 400 dispersi, interi villaggi devastati dalle piogge torrenziali, oltre 140mila persone bisognose di assistenza) sostenendo che Kim Jong Un si assumerebbe il merito di qualsiasi assistenza, anche se inviata dall'estero. "Richiede nuovi strumenti per affrontarla, anche diversi da quelli che abbiamo applicato fino a ieri", ha detto Abe in un discorso all'Assemblea Generale dell'Onu.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.