Terremoto, Carmen Consoli: "No allo stop della Notte della Taranta"

Share

Terremoto, Carmen Consoli:

È stata ricordata anche l'importanza del coinvolgimento delle nuove generazioni in tutte le iniziative direttamente o indirettamente collegate alle nostre tradizioni, per questo motivo è stata invitata a prendere parte alla conferenza l'orchestra del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Maglie che per l'occasione si è esibita con un repertorio tutto dedicato alla musica della pizzica interpretata con strumenti classici abbinati al suono tradizionale del tamburello.

Il concertone finale della Notte della Taranta, in programma dopodomani 27 Agosto a Melpignano (Lecce) si trasforma in una maratona di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal sisma. "Questa musica - prosegue Carmen Consoli - e' femmina, donna che deve essere guarita dalla musica. E' la prima volta che mi cimento nel dialetto salentino ma, avendo origini siciliane" poiché "mio padre era palermitano, i dialetti del Sud mi sono familiari".

Novità assoluta dell'edizione 2016 de "La Notte della Taranta" è il coreografo Fabrizio Mainini che, dopo il successo al Festival di Sanremo e in trasmissioni di Rai 1 come "Tale e quale show", "L'anno che verrà" e "I migliori anni", dirigerà il Corpo di Ballo del Concertone di Melpignano.

Mannoia interpreterà due brani della tradizione salentina: 'La Cardilleddha', "in cui si critica la pratica di crescere le ragazze in età da marito in una gabbia dorata", e 'Lu Zinzale', "una rumba che rappresenta la metafora di un matrimonio in un ambiente povero". Il concertone sarà trasmesso in diretta da Rai5 a partire dalle 22.30.

"La Notte della Taranta e' una serata assolutamente speciale, magica, nella quale l'intera Puglia si ritrova attorno al suo Salento, perche' la Puglia senza il Salento mancherebbe d'identita', di energia".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.