Roma, Sabatini difende de Rossi

Share

Tanta delusione in casa Roma dopo una serata a dir poco storta per l'eliminazione dai Preliminari di Champions League. Una doccia fredda per tutto l'ambiente giallorosso, col direttore sportivo Walter Sabatini che ha parlato così nel post partita ai microfoni di Roma Channel: "La partita dell'andata è stata diversa: la Roma ha giocato bene nel primo e saputo difendere nel secondo; invece stasera è stata una partita paradossale e siamo sopresi perché la squadra ci ha abituato diversamente, poi è degenerata a causa degli episodi". Siamo sorpresi oltre che amareggiati perchè sono mesi che la squadra ha sempre onorato le partite e vinte. De Rossi? Io non ho parlato con Daniele ma posso dare la mia interpretazione: sapeva di trovarsi fuori posizione ha cercato un recupero di palla eccessivo, sono certo che non voleva colpire l'avversario. E' stata una serataccia, abbiamo sbagliato dei comportamenti, ma sono mesi che la squadra faceva quello che doveva fare. "Da sta notte dobbiamo recuperare energie, ottimismo e affrontare la stagione". Dobbiamo ripartire da quando siamo rimasti in nove, dall'orgoglio con il quale abbiamo cercato di tenere in vita questa partita. Pallotta? Qualcuno ci avrà parlato, immagino sia deluso come tutti noi. Nella sconfitta occorre vedere degli aspetti positivi per essere protagonisti ancora. Paredes? L'incedibilità dei giocatori non dobbiamo dichiararla noi.

Infine, su come ripartire dopo una delusione tale: "Siamo arrivati a questa partita dopo un gran lavoro e grandi risultati". La Roma non ha giocato come sa, non ha portato il livello di gioco come vuole lei, la trasmissione palla era lenta, le partite vivono dei momenti, abbiamo preso un gol da palla ferma. Espulsioni? Rispettiamo le decisioni dell'arbitro, non voglio giudicare, mi son sembrate eccessive. La partita si è complicata, non potevamo reagire, ne prendiamo atto con frustrazione, in campionato dobbiamo mettere tutta la nostra energia e qualità per essere competitivi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.