Rio, Cagnotto: Ho saltato con il cuore, ora nuova vita senza ansie

Share

Rio, Cagnotto: Ho saltato con il cuore, ora nuova vita senza ansie

Tutti in piedi ad applaudire la tuffatrice italiana più grande di tutti i tempi. La chiude con un punteggio che vale il primato personale, cosa che solo i campioni sanno fare. E' una giornata incredibile, davvero non pensavo di tornare a casa con due medaglie", ha aggiunto l'azzurra, vincitrice con Francesca Dallapè anche dell'argento nel trampolino tre metri sincro, e arrivata oggi "all'ultimo tuffo che contava. Il pianto di gioia! Il suo punteggio complessivo, 324.40, la relega al settimo posto della classifica complessiva, classifica guidata dalle cinesi Shi Tingmao ed he Zi seguite dalla potentissima canadese Jennifer Abel.

La medaglia d'oro è andata invece alla fortissima cinese Shi Tingmao, seguita dalla connazionale He Zi; proprio quest'ultima è stata protagonista di un romantico fuoriprogramma, subito dopo la premiazione, mentre la tuffatrice si stava recando nell'area stampa, è stata fermata dal proprio ragazzo, l'olimpionico Qin Kai che in mondovisione le ha fatto la proposta di matrimonio; proposta accettata dall'atleta cinese tra gli applausi del pubblico. E Tania ha fatto la sua solita gara con il botto finale.

Pellegrini, Cagnotto, Magnini sono nomi che ci ricorderemo per sempre e che verranno accostati a quelli di Fioravanti, Rosolino e Dibiasi e Cagnotto padre nello olimpo del nuoto italiano. Ero cosi' contenta dopo il sincro e oggi volevo godermela. L'ultimo tuffo ho saltato con il cuore, ho saltato per me. Prima dell'ultimo salto ho pensato che volevo chiudere la mia carriera con più di 80 punti ed è stato bellissimo riuscirci. "E ho capito anche che Londra doveva andare così, altrimenti non sarei arrivata fino a qua".

Altra medaglia per Tania Cagnotto ai Giochi di Rio. Nella vita ci sono momenti alti e momenti bassi, ma c'è una giustizia. Va bene così. Non rivivrò più queste emozioni. "Forse continuerò come coordinatore".

Straordinaria e stratosferica: Tania Cagnotto ottiene nell'ultima gara della sua scintillante carriera il podio più agognato, quello a Cinque Cerchi che quattro anni fa a Londra 2012 sfuggì davvero per un nonnulla. Tutto ha una fine e comincio anche ad avere un'età che suggerisce di occuparmi di altro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.