11 agosto 2016, Firenze celebra la Liberazione

Share

11 agosto 2016, Firenze celebra la Liberazione

Oggi 11 Agosto ricorre il settantaduesimo anniversario della Liberazione di Firenze.

L'amministrazione ha deciso di dedicare questo giorno della città a Giorgio Pacini, partigiano morto lo scorso mese di maggio, che partecipò direttamente alla lotta contro il regime. Oltre al sindaco Dario Nardella, parteciperanno, tra gli latri, il vicario generale dell'Arcidiocesi di Firenze monsignor Andrea Bellandi, l'imam e presidente nazionale dell'Ucoii Izzedin Elizir e il rabbino capo della Comunità Ebraica Joseph Levi.

Le celebrazioni si sono aperte alle 7 con i rintocchi della Martinella, la campana della Torre di Arnolfo di Palazzo Vecchio che l'11 agosto 1944 annunciò alla città il ritorno alla libertà e alla democrazia.

Poi la cerimonia si è spostata a Palazzo Vecchio, l'incontro "Il contributo delle confessioni religiose per una convivenza civile e democratica". Infine alle 21 nella Loggia dei Lanzi è previsto un concerto per la cittadinanza.

Da piazza dell'Unità d'Italia, dove si è tenuta la cerimonia con le autorità militari e religiose, un corteo si è snodato verso Palazzo Vecchio, dove sono proseguite le celebrazioni alle quali hanno partecipato anche il il sindaco di Firenze Dario Nardella, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, la'assessore regionale Stefania Scacardi e Jospeh Levi, rabbino di Firenze.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.