Ue: un anno per battere Isis in Siria

Share

Ue: un anno per battere Isis in Siria

UE Potrebbe non essere lontana la fine dello Stato islamico, ma ne possono scaturire nuove minacce che vanno prevenute.

"Si prevede che entro un anno l'Isis in Siria e Iraq sia del tutto distrutta" grazie all'azione dell'Alleanza.

Lo ha detto durante la sessione plenaria del comitato delle regioni dell'Unione Europea a Bruxelles, sottolineando che "I fighters europei torneranno e noi dobbiamo essere pronti a gestirli". Ci sono infatti organizzazioni come quelle salafite che tentano di "reclutare i profughi siriani disillusi". "Spesso alla base della storia dei foreign fighters c'è un insuccesso - ha continuato De Kerchove - ma anche un eccesso di testosterone. La radicalizzazione dà loro un riconoscimento, gli assegna un ruolo". L'idea è quella di bloccare sul nascere l'insorgere di altre sigle del terrore che potrebbero sostituire l'Isis e perpetuare il piano del Califfato.

Sempre oggi il capo della Cia John Brennan ha comunicato al Congresso Usa che l'Isis sta addestrando terroristi per compiere attentati in occidente, come già accaduto a Parigi e a Bruxelles.

Lo ha detto il procuratore nazionale antiterrorismo, Franco Roberti al Copasir.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.