Roma, Spalletti e la squadra che verrà: "Lavoriamo su un bel motore"

Share

Roma, Spalletti e la squadra che verrà:

Pjanic, Nainggolan e non solo. Traduzione: se proprio deve partire qualcuno, sarebbe meglio che non partissero i giocatori più importanti. Abbiamo parlato in generale di diverse situazioni.

CALCIO "La Roma ha un bel motore: sarebbe bene lavorare sui particolari e non mettere le mani sui "cavalli", che andrebbero mantenuti". "Ma è difficile avere rassicurazioni in un mercato aperto come questo". L'allenatore giallorosso, al termine dell'incontro, ha rilasciato qualche battuta ai microfoni dei cronisti rivelando: "L'incontro è andato bene, era tanto che non vedevo il presidente ed è stato motivo per salutarsi e farsi i complimenti a vicenda. Ne parlera' Pallotta, perche' noi siamo una squadra e ogni componente ha il suo ruolo".

Per tenere la rosa invariata rispetto alla scorsa stagione bisognerà trovare un accordo per convincere Arsenal e PSG a lasciare in prestito ancora un anno Szczesny e Digne: "Stiamo provando a tenerli, ma anche questo fa sempre parte del mercato". Il tecnico dribbla invece sugli obiettivi futuri: "Vincere lo scudetto?". E' facile porre questa domanda... "Mi sembra che vogliano tenerlo anche loro". Se si parla poi di passare davanti alla Juventus nel tentativo di vincere lo scudetto - conclude - bisogna fare delle grandi cose.

Sì, noi abbiamo fatto passi in avanti come squadra. Difficoltà ci sono, squadre forti ci sono: "bisogna solo lavorare e fare seriamente perché questa piazza lo richiede". Se volete parlare di Stadio c'è Baldissoni, se di società Pallotta, se di settore giovanile Massara e Alberto De Rossi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.