Roma e Torino, Grillo: "Risultato storico, ora cambiamo tutto"

Share

Roma e Torino, Grillo:

Le urne si sono chiuse ieri, 5 giugno alle ore 23.00 con un'affluenza del 62,4%. "E' un risultato storico" e ora "cambiamo tutto". Chiara Appendino, candidata M5S a Torino, sarebbe - sempre secondo indiscrezioni - intorno al 19%, percentuale non esaltante che però la farebbe approdare al secondo turno.

L'elezioni amministrative di Milano si sono concluse invece con un testa a testa tra Beppe Sala candidato Pd e Stefano Parisi del centrodestra, quest'ultimo su Facebook ringrazia chi ha scelto il "cambiamento" e scrive: "La nostra è una proposta politica nuova, sia nelle persone che nel metodo. Libertà, innovazione, trasparenza, sicurezza: questi i valori che chiedono i cittadini, e per cui lavoreremo".

(Teleborsa) - La prima tornata delle elezioni amministrative si chiude con molte novità e qualche "insoddisfatto", specie il Premier Matteo Renzi, che non è riuscito a dissimulare una certa preoccupazione per i risultati di alcune grandi città. A Bologna si contendono la poltrona di primo cittadino, Virginio Merola del centronistra, Lucia Borgonzoni del centrodestra, Massimo Bugani del Movimento 5 Stelle, Manes Bernardini di Insieme Bologna, Federico Martelloni di Coalizione Civica e altri candidati sotto l'1%. I Dati Definitivi fanno capire come è indirizzato il voto. A volte basta aver messo il reddito di cittadinanza nel programma e avere volti che sulle poltrone del potere non sono mai stati, perché agli elettori venga voglia di dargli una chance. A Torino poco più di dieci punti separano la Appendino da Piero Fassino. Compresa la candidata sindaco a Roma Virginia Raggi, che ha sentito in mattinata complimentandosi per il risultato ottenuto.

Analoghe considerazioni attendiste sul futuro dei 5Stelle le formula - con un pò più di asprezza - la Radio Vaticana che ha affidato il suo commento al politologo Alberto Lopresti, dell'Univeersità dei Focolarini a Loppiano per il quale "il voto della capitale è sintomatico". Napoli vede al secondo turno, esattamente come 5 anni fa, De Magistris-Lettieri, fuori la dem Valente. "Non siamo riusciti a proporre un'alternativa sufficiente forte a de Magistris". Credo che il Movimento 5 Stelle abbia vinto, ma non abbia sfondato, se andiamo a vedere, proporzionalmente rispetto al dato per cui il 60% degli elettori è andato realmente a votare. I nuovi consiglieri comunali, in attesa dei risultati finali e dell'esito dei ballottaggi, sono circa 150. "Io girerò tanto, può essere che incontrerò qualcuno di loro".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.