Lenovo Moto Z Force: svelato il top di gamma modulare

Share

Lenovo Moto Z Force: svelato il top di gamma modulare

Si tratterebbe di un gran bel gioiellino se non fosse che la scarsa batteria si ritrova a dover fare i conti con un display QHD; vero però che con l'implementazione dei MotoMods il problema potrebbe essere risolto (malignità ci induce a pensare che Motorola abbia voluto introdurre una batteria di serie un po' debole proprio per spingere all'acquisto del modulo apposito).

Presentati ufficialmente i modelli Moto Z e Moto Z Force, due smartphone di fascia alta in arrivo mercato nei prossimi mesi. Il primo è più sottile, il secondo, invece, viene fornito con una batteria più grande e uno schermo ShatterShield, che garantisce un'incredibile resistenza alle cadute. A variare è invece il comparto multimediale: Moto Z fa leva su due ottiche da 13 megapixel (contornato da stabilizzazione ottica d'immagine, autofocus laser e doppio flash LED) e 5 megapixel, mentre la variante Force mette in evidenza un sensore principale da 21 megapixel con apertura focale f/1.8. Via libera a un sensore di impronte digitali posto sulla parte anteriore, a un sistema operativo Android Marshmallow, a un ingresso USB Type-C che prende il posto del jack audio e ad una batteria da 2.600 mAh con supporto TurboPower. La batteria è di 2600 MAh con una possibilità di carica molta rapida, 8 ore di utilizzo in soli 15 minuti di carica.

Le peculiarità salienti di Lenovo Moto Z e Moto Z Force possono riassumersi in una triplice direzione: spessore estremamente contenuto - rispettivamente 5.2mm e 6.9mm - connettore a 16 pin (la chiave di volta per accedere alla risorsa dei MotoMods) e la presenza del processore Qualcomm Snapdragon 820 (ritoccato nelle sue frequenze operative, giacché su Moto Z Force agirà ad un clock 2.15GHz mentre su Moto Z ad 1.8GHz).

La compatibilità dei MotoMods è garantita anche sui futuri smartphone della gamma Moto, e Lenovo vuole favorirne l'espansione in ogni modo: l'azienda ha infatti messo a disposizione un kit per gli sviluppatori e un premio di 1 milione di dollari per il miglior modulo, non un incentivo da poco.

Il punto di forza di entrambi i dispositivi Moto Z sono quindi i Moto Mods, i moduli che permettono di espandere le funzionalità di entrambi gli smartphone. Le differenze tra i due smartphone sono finite.

Per quanto ne sappiamo, Moto Z e Moto Z Force saranno lanciati quest'estate in USA in esclusiva da Verizon (e si chiameranno Moto Z Droid e Moto Z Force Droid), ma arriveranno in versione sbloccata dal prossimo autunno.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.