Il versamento IMU-TASI post Stabilità 2016

Share

Il versamento IMU-TASI post Stabilità 2016

Ci si dovrà presentare muniti di visura o di identificativi catastali aggiornati relativi a tutti gli immobili posseduti e di altra eventuale documentazione relativa a condizioni incidenti sulla quantificazione del tributo. "Questa operazione si è resa necessaria in quanto lo Stato a fronte di un azzeramento dei trasferimenti non ci dà la possibilità di modulare le tasse locali". Segue a ruota il pagamento della prima rata dell'Imu-Tasi sulle seconde e terze case: le famiglie italiane verseranno, infatti, circa 5 miliardi di euro dei 10,2 di gettito previsti per queste due imposte che pesano su tutti gli immobili presenti in Italia.

Del resto, anche la Cassazione si attesta su posizioni di rigore; in particolare, secondo la giurisprudenza [3], il concetto di abitazione principale richiama quello di residenza familiare, con riferimento cioè all'immobile che costituisce la dimora abituale non solo del proprietario, ma anche dei suoi familiari, quindi in favore della famiglia e non dei singoli componenti. È il calcolo effettuato da Giacomo Bertani Pecorari, responsabile Economia e lavoro della segreteria provinciale del Pd, che fa il punto sulle ricadute dell'abolizione della Tasi per i proprietari immobiliari della nostra provincia, una delle misure inserite nella Legge di Stabilità 2016.

Sia gli imprenditori che i lavoratori autonomi ed i contribuenti con redditi sui quali non sono state trattenute completamente le imposte, devono versare il saldo 2015 e la prima rata d'acconto 2016 delle imposte sui redditi Irpef, Ires e Irap nonché il tributo camerale (che in questi ultimi anni ha subito una forte riduzione).

Tramite il sito web del Comune (www.comune.civitacastellana.vt.it), è possibile effettuare il calcolo dell'IMU e stampare il modello F24 per il versamento. A questo punto, la base imponibile si ottiene moltiplicando la rendita catastale rivalutata per il moltiplicatore corrispondente alla categoria dell'immobile.

È iniziata la distribuzione dei modelli F24 per il pagamento di Imu e Tasi. Quella sì colpisce tutti i cittadini: in questo caso, però sono più diverse le amministrazioni, tra cui quella monzese, che hanno ridotto le aliquote.

Per informazioni e segnalazioni, è possibile rivolgersi al Servizio Risorse Economiche in via Bari 75, nei giorni di ricevimento del pubblico: martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, il giovedì, anche di pomeriggio, dalle ore 16.00 alle ore 17,30.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.