Favoreggiamento delle prostituzione, sequestrato residence da 3,5 milioni

Share

Favoreggiamento delle prostituzione, sequestrato residence da 3,5 milioni

Lo ha stabilito il giudice del tribunale di Rimini Sonia Pasini.

Un residence dove operavano prostitute è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Rimini. I tre principali indagati devono rispondere anche, a vario titolo, di reati fiscali. Altre due persone risultano indagate a piede libero.

Tre persone sottoposte a misure cautelari, un residence a Miramare del valore di 3 milioni di euro sequestrato e 55 escort identificate. Sono stati così portati avanti degli accertamenti che hanno condotto alla scoperta dei traffici che si svolgevano all'interno dell'immobile, composto da 20 appartamenti, adibiti unicamente all'esercizio della prostituzione. Le Fiamme Gialle seguivano il caso della sospetta evasione fiscale della struttura e avevano rilevato del sommerso nel settore ricettivo-turistico.

Inoltre la gestione del residence ha effettuato diverse violazioni amministratite, non esistevano libri contabili, non sono stati documentati ricavi per oltre 30 mila euro e non avevano comunicato alla Pubblica sicurezza, la cessione del fabbricato a cittadini stranieri.

Sul posto, inoltre, sono stati rinvenuti e sequestrati un centinaio di prodotti contraffatti e sono stati denunciati 3 responsabili originari del Bangladesh.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.