Euro2016- Italia, Barzagli: "Siamo brutti e sporchi, ma abbiamo un bel gruppo"

Share

Euro2016- Italia, Barzagli:

A due giorni da Italia-Spagna, Andrea Barzagli parla in conferenza stampa dal ritiro azzurro di Montpellier. "Sicuramente affrontarlo sarà una sensazione partitolare - ci spiega -, ma poi ognuno di noi guarda alla propria squadra. Ora sono concentrato sul campo". "Non ci faremo condizionare da nulla, c'è grande fiducia in tutto il gruppo".

MORATA AVVISATO - "Io non ho amici durante la partita, faccio fatica anche a salutarli".

In vista della sfida contro l'Italia Alvaro Morata ha parlato ai microfoni di Cuatro: "Dobbiamo rimanere uniti per essere pericolosi". Il commissario tecnico spagnolo, Vicente Del Bosque, dovrà quindi trovare il modo per scardinare la retroguardia azzurra, per mettere in condizione i suoi giocatori, e soprattutto Alvaro Morata, di poter far male, stando attenti alle letali ripartenze azzurre. Certi attestati di bravura non mi piacciono molto.E' tanta la voglia di giocarla.

Cosa dire ai tifosi: "Nessuno parte mai spacciato". Abbiamo messo cuore, attacamento alla maglia e tanto altro. Ci stiamo preparando a questo grande ottavo di finale. "Speriamo che il loro supporto anche dall'Italia sia tanto!". La sconfitta con la Croazia è già dimenticata, non si vive del passato. Mi viene sempre voglia di mogliorare.

INIESTA - "E' nettamente il miglior giocatore e il miglior centrocampista degli ultimi 10-15 anni". A 35 anni mi ritengo uno alla pari degli altri e mi alleno sempre come un 20enne.

"Come si ferma la 'bestia nera' Spagna?". Non dobbiamo pensare alle esaltazioni o alle critiche ma dimostrare che possiamo toglierci soddisfazioni. "Ma l'Italia non giocherà solo una partita di contenimento, penseremo anche a colpirli". "Non faremo una gara remissiva".

FUTURO - "Non ci ho pensato. Adesso voglio solo fare un grande Europero". Ci può stare nel calcio avere complimenti e subito dopo essere criticati.

RIGORI -"Ci stiamo allenando un po' tutti, ai rigori, ma stiamo vedendo brutte scene... Il problema del rigore è che poi in partita cambia, col portiere e i tifosi dietro non è la stessa cosa". Chi avrà più vantaggio fra noi e Morata? Noi lo conosciamo, ma siamo abituati a vederlo nella nostra squadra e non è uguale nella Spagna, ha dei fantasisti che hanno delle linee di passaggio che in pochi sanno fare al mondo. "Io nel contesto di quadra forse gioco meglio, nel loro contesto forse non farei così bene".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.