Deep Purple: il batterista colpito da ictus in tour

Share

Deep Purple: il batterista colpito da ictus in tour

La mattina del 14 giugno mi sono svegliato e ho notato che la parte destra del mio corpo era intorpidita e non riuscivo a controllare la mano destra.

Corso in ospedale gli è stato diagnosticato un "mini ictus" che per fortuna non ha provocato danni seri. Lo staff medico di Stoccolma è stato straordinario nel prestarmi le migliori cure di pronto soccorso. In tal senso, sono state abbastanza rassicuranti le parole dello stesso Ian Paice, che ha dichiarato di avvertire poca sensibilità "alla metá destra del viso" e "un formicolio alla mano destra", ma di non aver dubbi sul fatto che si rimetterà presto.

Al momento devo solo assumere una serie di pillole ogni giorno e stare a riposo per evitare che questa disavventura possa ricapitare! Mi dispiace non poter suonare per voi. "Grazie a tutte le persone che hanno mostrato preoccupazione e inviato i propri auguri di pronta guarigione". Speriamo di riascoltare i mitici Deep Purple nella loro formazione al completo. Il disco ancora senza titolo dovrebbe uscire entro fine 2016 ed è stato ancora una volta prodotto da Bob Ezrin, famoso anche per i suoi lavori con KISS, PINK FLOYD, PETER GABRIEL, ALICE COOPER e KANSAS.

All'inizio della settimana i Deep Purple hanno annullato due concerti in Svezia (Stoccolma il 14 e Gothenburg il 15), a causa di un "membro della band ammalato".

Forza Ian, ti aspettiamo!

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.