Cambiamenti in arrivo per App Store

Share

Cambiamenti in arrivo per App Store

La differenza riguarderà solo quelle sottoscrizioni che durano più di un anno, ma comunque si tratta di una buona notizia per gli inventori di app che hanno avuto successo sull´App Store.

"Abbiamo un po' di novità per gli sviluppatori previste per la prossima settimana", ha spiegato Phil Schiller, Senior Vice President Marketing di Apple: "Il Keynote d'apertura è già abbastanza pieno, però, e abbiamo deciso che non avremmo coperto questi aspetti durante la conferenza". La casa di Cupertino, come noto, prevede, in caso di sottoscrizione di un piano di abbonamento legato all'app di durata superiore ai 12 mesi, che l'85% degli introiti sarà assegnato allo sviluppatore e il restante 15% ad Apple.

Al momento non è chiaro se e quando Google introdurrà il nuovo modello per condividere le entrare degli abbonamenti di app con gli sviluppatori.

La modifica mira dunque ad aumentare il coinvolgimento degli utenti e contrastare così il forte declino dei download e dell'utilizzo delle app stesse nonostante la presenza di oltre 1,5 milioni di applicazioni sullo store digitale.

Google ed Apple continuano a darsi battaglia su più fronti, compreso quello dello store di app, elemento imprescindibile per il successo di una qualsiasi piattaforma mobile.

Per gli utenti le novità più evidenti saranno l'inclusione di messaggi pubblicitari nei risultati delle ricerche sull'App Store.

Proprio gli sviluppatori, infatti, possono beneficiare di una suddivisione dei ricavi che, allo stato attuale, porta il 70% degli introiti generati dalle applicazioni agli sviluppatori e il 30% a Google. Gli sviluppatori pagheranno solo i tap effettuati sull'inserzione, a prescindere dal fatto che poi si convertano in un'installazione: nei report delle campagne pubblicitarie saranno assenti i dati che profilano l'utente.

Questo taglio non si verificherà solo sugli abbonamenti, ma anche su altri prodotti, forse anche su intere categorie di applicazioni, al fine di favorire lo sviluppo delle app fornendo un margine maggiore per gli sviluppatori.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.