Lecce choc, Foggia chapeau: rossoneri stendono i giallorossi per 3-2

Share

Lecce choc, Foggia chapeau: rossoneri stendono i giallorossi per 3-2

A disposizione: Micale, De Gennaro, Lodesani, Floriano, Arcidiacono, Lauriola.

Nella ripresa il Lecce si fa notare in area con una rovesciata in area di Moscardelli che finisce a lato.

3′ GOOOOL del Foggia: lancio dalla destra di Gerbo, Iemmello a tu per tu con Perrucchini, lo fredda in uscita.

4´- Doumbia dal limite, il suo rasoterra va a lato. Dipende dal tipo di partita che De Zerbi vorrà impostare; di sicuro in mezzo allo schieramento d'attacco agirà Pietro Iemmello, che deve stare attento essendo in diffida (rischia di saltare la semifinale di ritorno). Al 19' nuovo assalto del Foggia con un tiro di Agnelli respinto in angolo da un ottimo Perucchini.

20´- Esce Liviero ed entra Caturano. Nel secondo tempo però è un altro Lecce, che prova a gettare il cuore oltre l'ostacolo.

32´- Narciso respinge a fatica una botta di Doumbia e sulla respinta é Caturano a sbagliare la conclusione.

Una sfida quella con i satanelli grandemente "gonfiata" dalla sponda rossonera, prima con le dichiarazioni del bomber Iemmello che ha affermato che sarebbe stato più difficile incontrare il Bassano, poi con l'ex Mino Chiricò che si è augurato di segnare un gol all'ultimo minuto agli "poppiti" e, infine, con lo striscione posizionato questo pomeriggio sull'ultimo cavalcavia in direzione Lecce e indirizzato proprio all'esterno del Quartiere Bozzano, con su scritto "Orgoglio brindisino purga il salentino", come se Brindisi non facesse parte del Salento. Al 37′ i padroni di casa riaprono al match con Moscardelli, che da due passi insacca la sponda di Abruzzese, il quale aveva ricevuto palla sugli sviluppi di un calcio di punizione. Prima del duplice fischio, Moscardelli prova a mettere ancora paura alla retroguardia rossonera, mandando sul palo un colpo di testa su cross di Legittimo. Per il Lecce Alcibiade lascia il posto a Surraco. De Zerbi invece preferisce rinforzare il pacchetto difensivo, inserendo De Giosa per Chiricò portando il modulo ad un 3-5-2 con Gerbo e Di Chiara esterni di centrocampo. Portiere del Foggia ammonito per il fallo sulla velocissima punta giallorossa.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.