I Cuori di biscotto di Telethon nelle piazze della Valle d'Aosta

Share

I Cuori di biscotto di Telethon nelle piazze della Valle d'Aosta

I volontari distribuiranno i "Cuori di biscotto" a fronte di una donazione minima di 10 Euro che contribuirà ad alimentare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, finanziata e sviluppata dalla Fondazione Telethon.

"Abbiamo creduto nell'iniziativa che si svolgerà nelle piazze di tutta Italia il 21 ed il 22 maggio - spiega l'assessore alle politiche sociali Manuela Del Grande: in piazza della Vittoria e in piazza Don Mannari verranno distribuiti, nelle due mattine, i cuori di biscotto".

Grazie a questo sostegno la Fondazione Telethon lavora ogni giorno per continuare a fare importanti passi avanti nella cura e nel miglioramento della qualità della vita dei pazienti che sono al centro della sua missione. Sulla scatola si può leggere il messaggio "Io sostegno la ricerca con tutto il cuore" per ricordare l'importanza della generosità e della voglia di donare per sostenere la ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche rare.

La campagna coinvolgerà anche la Valle d'Aosta. Chi deciderà di sostenere la ricerca riceverà una confezione di "Cuori di biscotto", 18 canestrelli in pasta frolla al burro a forma di cuore realizzati senza l'aggiunta di conservanti, aromi o coloranti.

In 26 anni di Telethon dalla sua fondazione, Telethon ha investito in ricerca ed oggi grazie a Telethon sono state messe a punto terapie per alcune malattie rare prima considerate incurabili (ADA-Scid, leucodistrofia metacromatica e sindrome di Wiskott Aldrich): i risultati degli studi di base e preclinici, inoltre, determinano, anno dopo anno, il complessivo avanzamento della ricerca Telethon verso l'applicazione di nuove terapie. I biscotti sono racchiusi in una scatola di latta, decorata dall'illustratrice Annalisa Beghelli, pensata per essere riutilizzata e per poter continuare a vivere nelle case come elegante contenitore.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.