Giro: a russo Foliforov crono Alpe Siusi

Share

Giro: a russo Foliforov crono Alpe Siusi

Di sicuro la cronoscalata ha confermato la grande condizione della Maglia Rosa, che sta meravigliando tutti, rilanciato Valverde e consolidato le chance del piccolo colombiano Chaves, mentre ha sottolineato con la matita rossa le precarie condizioni di forma di Nibali, che oggi ha avuto anche la sfortuna di un problema meccanico - per il quale ha dovuto fermarsi e cambiare bicicletta - chhe gli ha fattto perdere oltre mezzo minuto. Adesso la carovana in rosa si fermerà per il terzo e ultimo giorno di riposo. Ma per le prime posizioni finali poi ci sono anche altri uomini da tenere d'occhio. La maglia bianca Bob Jungels dimostra di essere un corridore di prospettiva, salendo con rapporto agile e buona frequenza di pedalata, esattamente l'opposto di Rigoberto Uran, che chiuderà lontanissimo dal vincitore. Dopo il ribaltone della 14a tappa, con Kruijswijk in rosa e Valverde crollato inesorabilmente così come Amador, la cronoscalata Castelrotto-Alpe di Siusi diventa più che mai un banco di prova dall'esito inequivocabile. "Pessime notizie per Vincenzo Nibali, che ha chiuso in 30'49" con un ritardo di addirittura 2'10" dal primo della classe. Sfortunatissimo Vincenzo Nibali penalizzato da un salto della catena nel corso della scalata. Giro d'Italia che si fa dunque ora estremamente complicato per lo Squalo dello Stretto, attardato nella generale e lontano dalla miglior condizione.

L'Ordine di Arrivo della 15^ Tappa - 1. Kruijswijk (Ola) 0 " 16; 3. "Firsanov a 30". 5. "Scarponi a 36"; 6. "Chaves a 40". 7. "Zakarin (Rus/Katusha) a 47", 8. "Dombrowski a 52". 9. "Jungels (Lus) 1'04"; 10. "Majka (Pol/Tinkoff) a 1'09". "Nibali a 2'10"; 26.

Classifica generale 1. Steven KRUIJSWIJK (Ola - Lotto NL-Jumbo); 2. "Chaves 2'12"; 3. Nibali 2'51"; 4. "Nibali (Ita/Astana) a 2'51", 4. La delusione riguarda ovviamente soprattutto la Movistar, che ieri mattina era la squadra di riferimento ma alla sera è andata a dormire con Andrey Amador detronizzato e soprattutto Alejandro Valverde pesantemente respinto dalla Dolomiti: l'impatto con le grandi montagne del Giro, che lo spagnolo disputa per la prima volta in carriera, è stato decisamente negativo. "Majka (Pol) a 4'38"; 6.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.