Compromessi oltre 270 milioni di email, tra cui Gmail, Yahoo e Microsoft

Share

Compromessi oltre 270 milioni di email, tra cui Gmail, Yahoo e Microsoft

Hold Security, la società di cyber sicurezza, informa che sono state trafugate le credenziali di accesso circa 272,3 milioni di account e-mail, appartenenti al servizio Mail.ru e alle piattaforme di Google, Outlook e Yahoo!

A scovare questo furto, che si può definire uno dei più grandi furti di account di tutti i tempi, il team di Hold Security, una società specializzata in sicurezza informatica. - International Business Times Italia: Sono state Rubate le credenziali di accesso di oltre 270 milioni di account di posta elettronica. Il fondatore Alex Holden ha detto a Reuters che il pericolo è alto per gli utenti colpiti ma anche i loro contatti.

Nel 2014, un gruppo di hacker russi ha sferrato un attacco a Google riuscendo a violare 4,93 milioni di account Gmail.

E' doveroso però notare che, nonostante le decine di milioni di account Gmail, Yahoo e Hotmail colpiti, la percentuale reale dei profili compromessi è relativamente bassa.

Stiamo controllando se tutte le combinazioni di username e password corrispondono alle email degli utenti e se gli account sono ancora attivi. Nell'attesa che si faccia luce sulle modalità con cui le credenziali sono state sottratte, l'ipotesi è che si tratti di dati di login caduti nelle mani dei cracker sulla base della cattiva abitudine di molti utenti nel riutilizzare le medesime password per più servizi online. L'ironia della sorte ha voluto che lo stesso pirata informatico avesse chiesto soltanto 50 Rubli, ovvero meno di 1 dollaro, per disfarsi dell'intero pacchetto di informazioni profanate. Innanzitutto, secondo Holden, diversi di questi account appartenevano a dipendenti e dirigenti delle più grandi compagnie bancarie, manifatturiere e retail statunitensi: probabile, quindi, che tali email, comprate da malintenzionati, possano essere usate anche per episodi di phishing e per operare truffe di vario genere.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.